Negli oliveti pugliesi vanno in campo le tecniche innovative di potatura

631

È stato inaugurato ieri a Bitonto il corso in “Potatura e gestione dell’olivo”, promosso dall’organizzazione di produttori Oliveti Terra di Bari, in collaborazione con il Consorzio Nazionale Italia Olivicola e con la Scuola di Potatura Olivo che ha l’obiettivo di illustrare e condividere le tecniche di potatura più innovative per migliorare le coltivazioni dal punto di vista quantitativo e qualitativo.

Oltre 100 gli allievi già registrati assisteranno alle lezioni del dr Antonino Filippo Lonobile, vicepresidente della Scuola Potatura Olivo, immersi in un percorso formativo teorico e pratico di conoscenza della cosiddetta potatura a vaso policonico, una delle tecniche più innovative e particolarmente rispettose della fisiologia della pianta, che permette una crescita sana e forte della chioma dell’albero.

Continuano le nostre attività – sostiene il Presidente di Oliveti Terra di Bari, Giovanni Bucci – finalizzate a professionalizzare aziende e operatori del comparto olivicolo con tecniche altamente innovative nella gestione degli oliveti”.

Il corso, al termine del quale è possibile ottenere l’attestato valido per l’iter di potatore certificato, è sviluppato in tre sessioni da due giornate ciascuna, si tiene nei territori di Bitonto, Terlizzi e Toritto ospitato rispettivamente dalla Cooperativa Produttori Olivicoli (16 e 17 gennaio), dalla Cooperativa Agricoltura Progresso (18 e 19 gennaio) e dalla Cooperativa Contado (20 e 21 gennaio) e rientra nella campagna finanziata con il contributo dell’UE e dell’Italia, Reg (Ue) 2115/2021 e Reg (Ue) 126/2022.