Agea, report delle spese sostenute per i PSR italiani

86

Agea Coordinamento ha pubblicato il “Report delle spese sostenute per i Programmi di sviluppo rurale italiani” che riporta i dati relativi all’avanzamento della spesa (pubblica e quota Feasr) programmata ed effettivamente sostenuta dalle Regioni e dalle Province autonome al 31 marzo 2021 e relativa situazione disimpegno automatico Feasr.
La situazione registra notevoli differenze fra le varie Regioni.
La Puglia registra un’avanzamento della spesa pari al 43,69%, notevolmente inferiore sia alla media nazionale al 59,97% che a quella delle Regioni meno sviluppate al 55,07%.

Per quanto concerne le Regioni meno sviluppate è senz’altro degno di menzione l’exploit della Calabria al 65,91%(notevolmente superiore sia alla media nazionale che delle Regioni meno sviluppate) e della Campania al 56,62%.
Seguono la Sicilia al 56,19% e la Basilicata al 52,92%.

La Regione Puglia è ultima con un drammatico 0,00% di avanzamento della spesa dell’anno d’impegno 2018 (regola dell’N+3), rispetto alla media nazionale del 62,22% e delle regioni meno sviluppate pari al 38,42%.

Da evidenziare che la Calabria ha già raggiunto il 100% della spesa, come peraltro le regioni Emilia Romagna, Molise, Sardegna, Valle d’Aosta, Veneto e le province autonome di Bolzano e Trento.

Per la Puglia l’importo della spesa pubblica da utilizzare entro il 31/12/2021 è pari ad euro 334.921.492,25, comprensivo della quota Feasr a rischio disimpegno pari ad euro 201.627.502,81.
Per maggiori approfondimenti si riporta di seguito il Report Agea.

PSR_nuovo_avanzamento_delle_spese_al_31.03.2021