COI, piano per il portale informativo

94

Il Consiglio oleicolo internazionale (COI) ha presentato il suo piano per creare un centro di informazione online chiamato Osservatorio mondiale dell’olio d’oliva alla 56a riunione del suo consiglio consultivo. Il COI ha affermato che la piattaforma sarà sviluppata per organizzare e condividere informazioni relative al settore.

Abdellatif Ghedira, direttore esecutivo del Coi, ha affermato che il suo obiettivo era di avere l’osservatorio operativo entro la fine del 2021.
Vediamo la luce alla fine del tunnel“, ha detto Ghedira a Olive Oil Times. “Ci vuole tempo per comprendere le esigenze del Segretariato esecutivo, dei nostri paesi membri e dell’industria globale dell’olio d’oliva“.
Una volta completato, inizieremo a catalogare gli accordi e le informazioni utilizzando i metadati per rendere il motore di ricerca più user-friendly“, ha aggiunto.
Secondo il CIO, l’Osservatorio fornirà notizie dagli Stati membri, aggiornamenti ambientali e sanitari dai settori dell’olio d’oliva e delle olive da tavola, informazioni sulla chimica, dati commerciali e iniziative promozionali.
Informazioni sul dottorato pertinente e saranno pubblicati anche programmi di master, borse di studio internazionali e ricerche pertinenti sull’olio d’oliva.
Ghedira ha affermato che l’Osservatorio sarà il nuovo strumento di diffusione del Cio, consentendo all’organizzazione di collaborare più facilmente con i suoi partner, identificare gli squilibri di mercato e consigliare enti pubblici e privati ​​su come far fronte agli squilibri.