MIPAAF, aiuto pubblico per le assicurazioni del raccolto, degli animali e delle piante

94

Quando parliamo di sanità spesso paragoniamo la nostra sanità pubblica con la sanità statunitense. In quest’ultima o si è assicurati oppure il percorso diventa molto difficile ed estremamente oneroso.  Pur non essendo d’accordo con il sistema sanitario americano – meglio quello italiano, con tutte le sue pecche – è importante evidenziare come la sottoscrizione di un’assicurazione, a volte sentita come un onere di cui si farebbe volentieri a meno, possa tutelarci dalle insidie che la vita ci riserva.

Purtroppo in agricoltura le insidie, gli imprevisti sono pane quotidiano e, quindi, è necessario proteggere sé stessi e la propria attività.

È stato pubblicato dal MIPAAF un avviso pubblico che prevede la possibilità di manifestare il proprio interesse ad un aiuto pubblico per sostenere, in parte, i costi di una polizza assicurativa: “Presentazione di manifestazioni di interesse per l’accesso ai benefici del Programma di sviluppo rurale nazionale 2014-2022, Misura 17 – Gestione del Rischio, Sottomisura 17.1 – Assicurazione del raccolto, degli animali e delle piante – Campagna assicurativa 2022”.   www.politicheagricole.it

Con questa sottomisura verrà dato un contributo pubblico per la copertura parziale dei costi sostenuti per il pagamento dei premi assicurativi del raccolto, degli animali e delle piante a fronte del rischio di perdite economiche dovute ad avversità atmosferiche, epizoozie, fitopatie, infestazioni parassitarie, o da misure adottate ai sensi della direttiva 2000/29/CE per eradicare o circoscrivere una fitopatia o un’infestazione parassitaria.

Mediante questa manifestazione di interesse il richiedente dichiara la necessità di:

  • ricevere un contributo pubblico per sostenere lo sforzo finanziario connesso ai costi di una polizza assicurativa o di un certificato di adesione ad una polizza collettiva per le finalità sopra indicate;
  • di dover procedere alla stipula di una o più polizze in ragione dei tempi dettati dall’andamento della stagionalità agraria e dalla conseguente entrata in rischio della/e coltura/e assicurata/e e/o dell’allevamento assicurato ed in virtù delle aspettative originate dalla diffusione fornita ai contenuti ed alle modalità attuative del PSRN.

La manifestazione di interesse deve essere presentata prima della sottoscrizione delle polizze/certificati di polizza e rappresenta il titolo per l’acquisizione del diritto alla presentazione della citata domanda di sostegno per la campagna assicurativa 2022.

È ben specificato nell’Avviso che la presentazione della manifestazione di interesse non garantisce l’ammissibilità al contributo della successiva domanda di sostegno né obbliga il richiedente alla presentazione della stessa qualora intendesse rinunciare alla richiesta del contributo pubblico.

La manifestazione di interesse può essere presentata da chi possiede i seguenti requisiti, corrispondenti ai criteri di ammissibilità soggettivi per la sottomisura 17.1:

  1. essere imprenditori agricoli ai sensi dell’articolo 2135 del codice civile iscritti nel registro delle imprese o nell’anagrafe delle imprese agricole istituita dalla Provincia autonoma di Bolzano,
  2. essere agricoltori attivi,
  3. essere titolari di “Fascicolo aziendale” nel quale deve essere dettagliato il piano di coltivazione/le 
superfici e/o la composizione zootecnica/gli animali utilizzati per ottenere il prodotto oggetto dell’assicurazione.

I suddetti requisiti devono essere posseduti al momento della sottoscrizione della manifestazione di interesse e mantenuti per tutta la durata dell’operazione.

Si può leggere l’intero Avviso pubblico al seguente link:

È anche stato pubblicato il DM 224364 del 18/05/2022  www.politicheagricole.it   che stabilisce gli Standard Value, ossia i valori unitari massimi assicurabili ai fini dell’agevolazione pubblica, declinati – a tendere – per aree territoriali omogenee sotto il profilo agronomico, ottenuti per tutti i prodotti assicurati.

Questi valori sono:

  • olive da olio – nord Italia €/ha 10.504,
  • olive da olio – centro Italia €/ha 6.491,
  • olive da olio – sud e isole €/ha 5.217,
  • olive da tavola – Italia €/ha 8.641,
  • olive da tavola – Marche €/ha 18.083.

Questi valori, per le produzioni biologiche, sono maggiorati con un coefficiente pari a 1,35.

Infine, è stato pubblicato il Decreto n. 148418 del 31/03/2022, www.politicheagricole.it, che detta la disciplina in materia di sostegno pubblico alla Gestione del rischio in agricoltura sugli interventi ex ante per la campagna 2022, ai sensi di quanto disposto dal decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102 e successive modificazioni, dal regolamento (UE) n. 1305/2013, dal Programma di sviluppo rurale nazionale 2014-2022 e dalla legge 30 dicembre 2021, n. 234.

Sono ammissibili al sostegno pubblico i premi delle polizze assicurative agevolate stipulate a copertura di produzioni vegetali e animali, strutture aziendali e allevamenti zootecnici.

Ai fini della copertura assicurativa dei rischi agricoli sull’intero territorio nazionale per l’anno 2022, si considerano assicurabili le produzioni vegetali, animali, le strutture aziendali, gli allevamenti zootecnici, i rischi e le garanzie indicati nell’allegato 1. Le tipologie colturali delle produzioni vegetali di cui all’allegato 1, assicurabili con polizze agevolate, sono individuate nell’allegato 2.

Le definizioni delle avversità atmosferiche e delle garanzie ammissibili alla copertura assicurativa agevolata sono riportate nell’allegato 3.

Gabriele Verderamo