Mosca delle olive, una proroga operativa per il dimetoato

897

Il dimetoato si potrà utilizzare anche per tutta la stagione olivicola 2020 contro la mosca delle olive.

Dopo il parere positivo del Servizio fitosanitario nazionale, infatti, è arrivato il tanto atteso decreto del Ministero della Salute che inserisce il principio attivo tra quelli utilizzabili ai sensi dell’articolo 53 del Regolamento Ue 1107/2009.

Si tratta di una fattispecie normativa che autorizza all’utilizzo in deroga, per 120 giorni dall’autorizzazione ricevuta, ai trattamenti in campo contro una specifica avversità di un principio attivo revocato.

Nel caso specifico è stato autorizzato l’utilizzo in deroga del dimetoato contro la mosca delle olive (Bactrocera oleae).

La richiesta di utilizzo in deroga per emergenza fitosanitaria del dimetoato è stata caldeggiata a gran voce da parte di tutte le organizzazioni agricole, in virtù della difficoltà di affrontare la campagna olearia con solo due prodotti insetticidi “curativi”, ovvero con effetto su uova e larve: acetamiprid e fosmet.

Tra l’altro il fosmet è utilizzabile una sola volta all’anno mentre l’acetamiprid è stato autorizzato per due trattamenti all’anno contro la mosca delle olive. L’alta residualità del fosmet, comunque, ne ha sempre sconsigliato l’utilizzo già a partire dalla fine di agosto.

La possibilità di utilizzo in deroga del dimetoato rappresenta quindi una buona notizia per gli olivicoltori che potranno utilizzare strategie di lotta più consuete e conosciute per difendersi dalla mosca delle olive.

Fonte: www.teatronaturale.it