Olio d’oliva spagnolo, produzione vicina ad un milione di tonnellate

946

Secondo i dati dell’ente pubblico del Ministero dell’Agricoltura, la produzione finale di olio d’oliva in Spagna oscillerà tra un milione e un milione e centomila tonnellate, quantità previste da UPA Jaén dall’inizio della campagna di raccolta.

Questa previsione è in linea con quelle pubblicate sia dal Coi che dall’Unione Europea, che coincidono nella riduzione della produzione mondiale di circa il 2%, anche se l’aumento dei consumi, stimato al 6%, è degno di nota.

Nel dicembre 2019, in Spagna sono state prodotte 665.083 tonnellate di olio d’oliva. La scorsa stagione, fino a dicembre 2018, il dato aveva raggiunto le 720.300 tonnellate.

Le scorte in mano ai produttori sono salite a 779.394 tonnellate (636.100 nel 2018), mentre gli imbottigliatori hanno 245.386 tonnellate (146.100 tonnellate nel 2018) e il patrimonio comunitario olivicolo ne ha 40.034 (11.170 nel dicembre 2018).

Ciò porta le scorte totali di olio d’oliva in Spagna a 1.064.814 tonnellate (790.390 nel 2018).

Con questi numeri non si giustifica un prezzo all’ingrosso dell’olio extra vergine di oliva intorno a 2 euro/kg secondo Upa Jaen.