PAC 2022, anticipo dei pagamenti

57

Le procedure e le condizioni atte a poter erogare l’anticipo dei pagamenti diretti della PAC e delle misure a superficie e a capo dello sviluppo rurale, a favore degli agricoltori che hanno presentato la domanda unica per il 2022, sono state stabilite da Agea.

L’UE ha, infatti, autorizzato gli Stati membri a versare agli agricoltori, con decorrenza 16 ottobre 2022, gli anticipi per la componente pagamenti diretti del 70%, anziché del 50%, tenendo conto della difficoltà economica e della instabilità dei mercati agricoli.

Nel caso delle misure agroambientali del secondo pilastro PAC, gli anticipi da versare tra il 16 ottobre e il 1° dicembre 2022, potranno arrivare a coprire l’85% del dovuto invece del 75% previsto.

Per le anticipazioni dei pagamenti diretti, il calcolo è fatto considerando il pagamento di base e tutte le altre componenti per le quali sono stati effettuati  i controlli amministrativi previsti, con particolare riferimento al greening. L’anticipazione é data anche al regime dei piccoli agricoltori.

Rimangono esclusi dall’anticipazione il sostegno accoppiato al reddito e il supplemento per i giovani agricoltori, poiché l’esatta quantificazione dell’erogazione per tali componenti presuppone la conclusione di tutti i controlli amministrativi e l’esecuzione dei conteggi necessari a garantire il rispetto del plafond di spesa.

La redazione

Fonte: www.informatoreagrario.it