Un tedesco alla presidenza della Commissione agricoltura

25

Prendono forma le istituzioni europee per la prossima legislatura.

Dopo la nomina della popolare tedesca Ursula von der Leyen al vertice della Commissione Ue e di David Sassoli alla presidenza del Parlamento europeo, si sono costituite le Commissioni all’interno dell’Europarlamento.

Per quanto riguarda la Commissione agricoltura il nuovo presidente sarà, salvo colpi di scena, il popolare tedesco Norbert Lins. L’accordo sul suo nome sembra essere arrivato dopo giorni di incertezza determinata anche dalla richiesta della presidenza da parte del gruppo Id, di cui fanno parte Lega e Fronte nazionale francese.

Della Commissione fanno parte anche 7 eurodeputati italiani:

  1. Herbert Dorfmann (Südtiroler Volkspartei), nato in provincia di Bolzano nel 1969, europarlamentare dal 2009. Faceva parte della Commissione agricoltura già nella scorsa legislatura.
  2. Andrea Cozzolino (Partito democratico), nato a Napoli nel 1962, europarlamentare dal 2009. Già nella scorsa legislatura ha fatto parte della Commissione agricoltura.
  3. Paolo De Castro (Partito democratico), nato in provincia di Brindisi nel 1958, europarlamentare dal 2009, in precedenza è stato per due volte ministro delle politiche agricole. Dal 2009 al 2014 ha presieduto la Commissione agricoltura a Bruxelles.
  4. Pina Picierno (Partito democratico), nata in provincia di Caserta nel 1981, è alla sua seconda legislatura a Bruxelles ed era già membro della Commissione agricoltura.
  5. Mara Bizzotto (Lega), nata in provincia di Vicenza nel 1972, eurodeputata dal 2009, nella scorsa legislatura faceva già parte della Commissione agricoltura. Tra tutti i parlamentari europei è una delle più presenti alle sedute.
  6. Angelo Ciocca (Lega), nato a Pavia nel 1975, è alla sua seconda legislatura europea (nella prima era subentrato nel 2016 a un collega deceduto). In precedenza è stato consigliere regionale in Lombardia.
  7. Dino Giarrusso (Movimento 5 Stelle), nato a Catania nel 1974, eletto per la prima volta al Parlamento europeo. La sua popolarità in Italia è legata principalmente alla trasmissione televisiva Le Iene.