Il TAR Puglia ordina alla Regione di rivedere di nuovo la graduatoria

57
Tar Puglia - Udienza Bari (foto Isabella Maselli)

Il Tar Bari, con ordinanza emessa nella giornata di lunedì, è intervenuto ancora una volta sulla misura relativa agli aiuti per l’avvio di aziende di giovani agricoltori. La graduatoria, pubblicata nel luglio 2016 e aggiornata due anni dopo, dev’essere ancora una volta rivista

È l’effetto della pronuncia dei giudici amministrativi che al momento, in fase cautelare, hanno accolto la richiesta avanzata da un giovane leccese di essere ricollocato in graduatoria.

Il giudizio di merito è fissato all’1 aprile prossimo, ma la prospettiva pare abbastanza chiara anche perché il Tar si è espresso allo stesso modo anche su altri ricorsi simili.

Nel mirino finiscono ancora una volta i criteri di attribuzione del punteggio correlato al Principio 2 dell’Avviso, concernente l’Indicatore della Performance Economica delle singole aziende richiedenti il beneficio economico, così come derivanti da attività di riesame a cui la Regione è stata costretta per dare esecuzione a otto ordinanze emesse dallo stesso tribunale lo scorso anno.

Si accusa l’ente di aver svolto l’istruttoria in maniera parziale, questione rimarcata nei due mesi precedenti anche nelle ordinanze del Consiglio di Stato.

TAR BARI sent. 453_2019 4.11.2019