Xylella, aggiornamento del monitoraggio

200

Sul portale istituzionale www.emergenzaxylella.it sono stati pubblicati due ulteriori certificati Selge (280 e 284) con le coordinate geografiche di 20 nuove piante positive a Xylella, questa volta tutte ricadenti nella zona già classificata come infetta Si tratta di 11 olivi in agro di Sava, direzione San Marzano di San Giuseppe, 7 nella Piana degli ulivi monumentali in agro di Ostuni (tra Villanova e Costa Merlata) e di un olivo che rappresenta un nuovo focolaio in agro di Ceglie Messapica, poco distante dal confine con la zona Contenimento in direzione Cisternino.

I nuovi positivi evidenziano un consolidamento della diffusione del batterio nella Piana degli ulivi monumentali e nel tarantino.

Interessante è inoltre il ritrovamento di una Polygala myrtifolia infetta in una stazione di servizio della della SS 16, direzione NORD, in zona Villanova (in prossimità dell’uscita per la S.C. Fontanelle), ulteriore conferma dell’ipotesi di diffusione del batterio mediante trasporto passivo dei vettori con autoveicoli.

L’evidenza rafforza inoltre l’idea, già in corso di sperimentazione, che la poligala possa essere impiegata come specie sentinella in programmi di sorveglianza per segnalare precocemente, più di olivo o altre piante ospiti, l’arrivo del batterio nella zona.