XylOR, appello alla partecipazione

81

Xylor è un’iniziativa di CITIZEN SCIENCE ideata e sviluppata in collaborazione tra l’Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante del CNR ed Infoxylella®. L’idea consiste nel coinvolgere direttamente la cittadinanza nell’ individuare e segnalare poche piante di olivo resistenti su un territorio ormai enorme nelle aree rurali, marginali e naturali fortemente colpite dall’epidemia di Xylella.

L’obiettivo di XylOR è riuscire a trovare urgentemente, nella lotta contro il tempo scandito dal rapido avanzamento dell’epidemia sul territorio pugliese, strumenti per far rinascere e far convivere l’olivicoltura con il batterio nelle zone infette, nonché per contribuire a prevenire la sua diffusione nelle aree ancora indenni.

L’impiego delle resistenze genetiche per convivere con malattie di cui non si conosce cura è, oltre che comprovato da numerose evidenze storiche, un sistema duraturo, economico e sostenibile con l’ambiente.

Il nuovo germoplasma resistente può essere ottenuto o mediante programmi di breeding (incrocio e successiva selezione) che nell’olivo sono però lunghissimi, oppure, come nel nostro caso, individuando in natura germoplasma coltivato o spontaneo già produttivo, sottoposto a selezione naturale per la presenza diffusa della malattia e di una elevatissima pressione di inoculo del patogeno.

Questo approccio di selezione sul territorio, rispetto alle pur indispensabili attività di breeding condotte in altri progetti, consentirebbe di risparmiare fino a 10 anni di tempo sui primi potenziali risultati.

L’individuazione sul territorio delle due varietà di olivo resistenti – Leccino e FS17-, (ndr: in realtà resilienti e non resistenti) testimonia la validità dell’approccio, ma rappresenta solo un punto di partenza essendo necessario disporre di molte più varietà per soddisfare le esigenze produttive, aumentare l’agrobiodiversità e quindi rendere l’agroecosistema più stabile e resiliente.

L’iniziativa è rivolta a tutti i cittadini ma in particolare a coloro i quali, opportunamente informati e motivati, per competenza, attitudine, attività, hobby, possono più concretamente contribuire allo scopo; pensiamo ad esempio agli olivicoltori, frantoiani, agricoltori, studenti, gruppi scout, naturalisti, escursionisti, ciclisti, fotografi, cercatori di funghi o tartufi, cacciatori, etc.

Le segnalazioni possono esser effettuate per via telefonica al numero 351 5990374, telefonando o inviando un messaggio SMS con il nome del Comune ove si vuol segnalare una o più piante (sarete prontamente ricontattati), oppure inviando un messaggio Whatsapp allo stesso numero 351 5990374, magari allegando qualche foto delle piante; ma ancora inviando messaggi attraverso la pagina dedicata Facebook o i profili Twitter e Instagram di XylOR.

Sono benvenute tutte le informazioni aggiuntive utili a valutare la segnalazione come fotografie (della pianta intera e particolari di foglie ed olive), coordinate geografiche, note ed osservazioni varie.

La redazione

Fonte: www.infoxylella.it/xylor