Xylella, tutto quanto è accaduto nel 2019

194

Xylella in pillole 2019

• 2 gennaio – Secondo aggiornamento del monitoraggio in Puglia: 114 piante infette (Carovigno, Ostuni, San Vito dei Normanni)
• 8 gennaio – Prima identificazione di Xylella fastidiosa in Portogallo.
• 13 gennaio – Manifestazione a Monopoli di Sì, combatto xylella. Sì per il paesaggio, la produttività, la scienza.
• 17 gennaio – Xylella fastidiosa del focolaio ritrovato in Portogallo è della sottospecie multiplex.
• 18 gennaio – Xylella nel promontorio dell’Argentario.
• 20 gennaio – Pubblicato un Video della Commissione Europea su Xylella fastidiosa.
• 6/10 febbraio – 7 convegni a nome di «Sì, combatto xylella» per la corretta Informazione sul territorio.
• 12 febbraio – Epidemia Xylella: la Disinformazione sbarca al Parlamento Europeo.
• 15 febbraio – Firmato dal Ministro Centinaio il Decreto con il Piano Nazionale anti-Xylella.
• 17 febbraio – No way. Misinformation: i componenti di Infoxylella dichiarano di non accettare la partecipazione ad incontri/confronti pubblici o televisivi con persone che negano l’esistenza dell’epidemia di xylella in Puglia, la relativa emergenza e cercano fondi per ostacolare l’applicazione delle misure di contenimento.
• 21 febbraio – Già presenti le nuove generazioni 2019 della Sputacchina media e di Philaenus italosignus, vettori di Xylella fastidiosa in Puglia.
• 22 febbraio – III Aggiornamento del Monitoraggio Xylella 2018/19 in Puglia: 148 piante infette (San Michele Salentino, Latiano, Carovigno, San Vito dei Normanni)
• 22 febbraio – Xylella, disinformazione al Parlamento Europeo: attraverso le parole dell’assessore Di Gioia arriva la smentita ufficiale della Regione Puglia su ciò che è stato raccontato a Bruxelles da alcuni negazionisti.
• 4 marzo – Nuovo studio scientifico su Philaenus spumarius, vettore di Xylella fastidiosa.
• 7 marzo – Il Tar Lazio respinge il ricorso di varie associazioni che chiedevano l’annullamento del piano di azioni di contrasto a Xylella della Regione Puglia e del Decreto Martina.
• 11 marzo – I vestiti nuovi dell’imperatore: servizio su Xylella del giornalista Franco di Mare andato in onda a Uno Mattina dell’11 marzo 2019.
• 11 marzo – La CBS, una delle tre maggiori emittenti televisive statunitensi, dedica un servizio all’ Emergenza Xylella in Salento.
• 19 marzo – Quando l’ambientalismo fa male alla natura: un’interessante intervista su Xylella andata in onda nella puntata di Quarta Repubblica del 18 marzo 2019.
• 22 marzo – Identificate due nuove piante ospiti di Xylella fastidiosa pauca st53 in Salento: il totale sale a 34 specie (Amaranthus retroflexus L. e Euphorbia chamaesyce L.).
• 24 marzo – Pronto l’opuscolo di Infoxylella destinato ad informare la cittadinanza pugliese sulle misure di contenimento e prevenzione dell’epidemia di Xylella fastidiosa.
• 30 marzo – Pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana le disposizioni urgenti in materia di rilancio dei settori agricoli e di sostegno alle imprese agroalimentari colpite da eventi atmosferici avversi di carattere eccezionale.
• 3 aprile – Primo comunicato sul monitoraggio vettori di Xylella.
• 8 aprile – Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale modifica del Decreto Ministeriale del 13 febbraio 2018.
• 12 aprile – IV aggiornamento del monitoraggio Xylella in Puglia 2018/19: 11 piante infette (Ostuni e Cisternino).
• 17 aprile – III comunicato regionale sul monitoraggio dei vettori di Xylella fastidiosa in Puglia. La Regione nel proprio comunicato consiglia d’intervenire tempestivamente in tutti gli areali, ad eccezione delle zone più interne oltre i 350 m slm.
• 19 aprile – Portogallo: si amplia l’ area demarcata a causa del ritrovamento di nuovi focolai di Xylella.
• 20 aprile – “Xylella, Sscienza e democrazia: firma anche tu!”. Infoxylella sostiene la campagna per la raccolta firme contro la disinformazione su Xylella.
• 24 aprile – Pubblicato il IV comunicato regionale sul monitoraggio dei vettori di Xylella fastidiosa in Puglia: é necessario intervenire tempestivamente, anche negli areali più interni della regione, con le arature o trinciature per eliminare le erbe spontanee.
• 28 aprile – pubblicato l’aggiornamento del database delle specie ospiti di Xylella fastidiosa in Europa.
• 7 maggio – Pubblicato il V comunicato regionale sul monitoraggio dei vettori di Xylella fastidiosa in Puglia: “…in tutta la zona infetta e nelle aree costiere fino a 150 m slm, è necessario programmare tempestivamente un trattamento insetticida su olivo con prodotti autorizzati”.
• 15 maggio – Aggiornamento su Xylella Efsa: ancora nessuna cura, essenziali le misure di controllo.
• 15 maggio – Il Decreto sulle emergenze agricole è legge.
• 18 maggio – V aggiornamento del monitoraggio Xylella 2018/19. L’epidemia si espande anche nel Tarantino. 124 olivi positivi (Ceglie Messapica, Ostuni, Francavilla Fontana, Carovigno, Montemesola, Crispiano).
• 24 maggio – Xylella Puglia autorizzato eccezionalmente un prodotto fitosanitario ad azione insetticida ammesso in regime di agricoltura biologica.
• 19 giugno – VI Aggiornamento sul monitoraggio di Xylella in Puglia. 47 piante infette (Carovigno e Ceglie Messapica).
• 22 giugno – Respinto il ricorso del Codacons, di alcune associazioni ambientaliste ed aziende agricole pugliesi. Si tratta dell’ennesimo ricorso perso contro le misure di contenimento regolate da normativa vigente.
• 25 giugno – Prima segnalazione di Xylella fastidiosa in Israele.
• 28 giugno – Pubblicato il IX comunicato sul monitoraggio dei vettori di Xylella in Puglia. Si sollecita ad eseguire il secondo trattamento su olivo, con prodotti autorizzati.
• 10 luglio – Pubblicata la determinazione del Dirigente Sezione Osservatorio Fitosanitario n.76 dell’8 luglio 2019: la determinazione tratta l’ adozione di un protocollo tecnico per la produzione e la commercializzazione all’ingrosso di piante specificate, escluse le piante ospiti per la presenza di Xylella fastidiosa, ai sensi del comma 2 dell’art. 8-ter della l. 44/2019.
• 12 luglio – Pubblicato il X comunicato sul monitoraggio dei vettori di Xylella in puglia. Si sollecita l’esecuzione del secondo trattamento su olivo, con prodotti autorizzati.
• 19 luglio – VII aggiornamento del monitoraggio di Xylella in Puglia. 366 piante infette (Carovigno, Cisternino, Montemesola, Monteiasi, Ostuni, Latiano, San Michele Salentino, Ceglie Messapica e San Vito dei Normanni).
• 2 agosto – Pubblicato lo studio “Draft Genome Sequence Resources of Three Strains (TOS4, TOS5, and TOS14) of Xylella fastidiosa Infecting Different Host Plants in the Newly Discovered Outbreak in Tuscany, Italy”.
• 5 agosto – Inizia il 2° monitoraggio di Xylella del 2019 in Puglia.
• 9 agosto – Guerra alla disinformazione su Xylella: considerazioni sui dati del monitoraggio 2018/19
• 11 agosto – Efficacia del monitoraggio di Xylella fastidiosa subsp. pauca in Puglia. Pubblicati i dati sulla rivista “Rendiconti Lincei. Scienze Fisiche e Naturali”
• 14 agosto – Pubblicato il 12° comunicato sul monitoraggio dei vettori di Xylella in Puglia
• 29 agosto – “Bufale in una notte di mezza estate”. Infoxylella pubblica i chiarimenti su alcune bufale raccontate da alcuni negazionisti durante alcuni eventi estivi.
• 4 settembre – 13° comunicato sul monitoraggio dei vettori di Xylella in Puglia.
• 5 settembre – La Sentenza della Corte di Giustizia Europea: l’Italia non ha attuato misure contro Xylella
• 5 settembre – Pubblicati i risultati di 43 piante infette da Xylella fastidiosa. I dati relativi al monitoraggio antecedente a quello iniziato il 5 agosto. Il totale supera abbondantemente le 900 piante infette.
• 7 settembre – Trovati due olivi infetti e sintomatici in Francia. A Mentone la sottospecie e’ pauca, ad Antibes invece è multiplex.
• 10 settembre – Xylella: in Costa Azzurra abbattute due piante di olivo perché infette
• 12 settembre – “Senza parole”. Pubblicata la foto di alberi di coratina distrutti da xylella in zona infetta.
• 15 settembre – “Fake Xylella: mistificazione o ignoranza?”. Pubblicato un post utile a chiarire dati manipolati da disinformatori e negazionisti.
• 18 settembre – 14° comunicato sul monitoraggio dei vettori di Xylella in Puglia.
• 19 e 20 settembre – Congresso scientifico – divulgativo “Resilienza: la Ricerca Xylella parla al pubblico” presso la cooperativa Acli Racale (Racale – Le).
• 20 settembre – Pubblicati  i risultati di 16 piante risultate positive a Xylella fastidiosa (Carovigno, Ostuni, San Vito dei Normanni).
• 23 settembre – Primo aggiornamento del nuovo monitoraggio di Xylella in Puglia: 61 olivi infetti. Trovato nuovo focolaio a Fasano. ( Fasano, Montemesola, Carovigno, Ostuni, San Michele Salentino, Francavilla Fontana, San Marzano, Ceglie Messapica).
• 2 ottobre – Abbattuti gli alberi di olivo infetti da Xylella in agro di Fasano, focolaio più a nord individuato con il monitoraggio regionale.
• 4 ottobre – L’ “Associazione Luca Coscioni” di Marco Cappato, presso l’aula magna del Politecnico di Bari, organizza un dibattito su Xylella in collaborazione con Science For Democracy e Associazione Regionale Pugliese dei Tecnici e Ricercatori in Agricoltura.
• 5 ottobre – 15° Comunicato sul monitoraggio dei vettori di Xylella in Puglia.
• 9 ottobre – Xylella: seminario del prof. Purcell (Berkeley University presso l’aula Ciccarone, dip. Scienze del Suolo, della Pianta e degli Alimenti dell’Universita’ degli Studi di Bari.
• 11 ottobre – Xylella: UE, rischia di causare danni per oltre 5mld: pubblicata lista patogeni prioritari, batterio minaccia numero 1.
• 11 ottobre – Pubblicato un video della FAO su Xylella.
• 22 ottobre – 16° comunicato sul monitoraggio dei vettori di Xylella in Puglia.
• 23 ottobre – Secondo aggiornamento del nuovo monitoraggio di Xylella in Puglia. Pubblicati 73 nuovi olivi positivi. (Ostuni, Fasano, Latiano, Ceglie Messapica, Montemesola, Monteiasi, Carovigno).
• 29 e 30 ottobre – Seconda Conferenza Europea su Xylella fastidiosa [AJACCIO 2019].
• 29 ottobre – La xylella pugliese non attacca la vite, “LIBERE” 26 varietà.
• 30 ottobre – Xylella, nel 2012-17 6,5 milioni di piante gravemente danneggiate.
• 8 novembre – 17° comunicato sul monitoraggio vettori di Xylella in Puglia.
• 16 novembre – Nasce XYLOR. Iniziativa di Citizen Science per aiutare il Salento e ritrovare piante resistenti.
• 20 novembre – 3° aggiornamento del monitoraggio di Xylella in Puglia: 117 nuove piante infette (Ostuni, Ceglie Messapica, Cisternino, Crispiano, Carovigno].
• 29 novembre – Pubblicato uno studio sul ruolo degli elementi minerali nella resistenza del leccino all’infezione da Xylella fastidiosa.
• 3 dicembre – 4° Aggiornamento del monitoraggio di Xylella in Puglia: 80 nuove piante infette (Ostuni, Crispiano, Carovigno, Ceglie Messapica, Cisternino, Montemesola, Grottaglie)
• 4 dicembre – Pubblicati i video e le presentazioni integrali della II Conferenza Europea su Xylella di Ajaccio.
• 6 dicembre – Pubblicato uno studio sulla fenologia, abbondanza e movimentazione dei vettori di Xylella fastidiosa st53 nell’agrosistema oliveto.
• 13 dicembre – L’aggiornamento del monitoraggio in zona infetta: 20 nuove piante positive a Xylella. Si tratta di ulivi in agro di Sava, nella piana dei monumentali di Ostuni e di un nuovo focolaio in agro di Ceglie Messapica.
• 19 dicembre – V aggiornamento del monitoraggio di Xylella in Puglia: 139 positivi ricadenti quasi tutte in zona di contenimento, di cui 138 olivi e, ad Ostuni, un rosmarino.
(Ostuni, Crispiano, Taranto, Montemesola, Grottaglie, Monteiasi, Ceglie Messapica, Carovigno, Cisternino).